Austria Vienna, Fink: “Non abbiamo nulla da perdere, la Roma potrebbe sottovalutarci”

Austria Vienna, Fink: “Non abbiamo nulla da perdere, la Roma potrebbe sottovalutarci”

Il tecnico degli austriaci spera nel colpaccio all’Olimpico: “Vogliamo crearci delle opportunità. Non vediamo l’ora di scendere in campo e fare il massimo”. Per Grünwald “una gara simile è la ricompensa per anni di duro lavoro”

Tutto pronto all’Olimpico: messo da parte il campionato, in casa Roma è già tempo di Europa League. Domani sera i giallorossi sfideranno l’Austria Vienna in occasione del terzo turno del gruppo E. Secondo il tecnico degli austriaci, Thorsten Fink, la sua squadra “non ha nulla da perdere. La Roma è una squadra che normalmente gioca in Champions League. Non vediamo l’ora di scendere in campo e fare il massimo“. Parlando al sito ufficiale del club, l’allenatore dichiara apertamente che la sua squadra non andrà a Roma per perdere: “Vogliamo crearci delle opportunità. Potrebbero anche sottovalutarci, chi lo sa“. Nell’ultimo turno del campionato austriaco, l’Austria Vienna ha conquistato una vittoria contro il Mattersburg. Per il calciatore Alex Grünwald, “una gara simile è la ricompensa per anni di duro lavoro“. La sua squadra troverà ben 1800 tifosi all’Olimpico: “Sarà una spinta ancora più grande per noi”, parola del capitano Robert Almer, che prosegue così: “Avremo bisogno di un match eccezionale, perché dobbiamo essere realisti, la Roma ha iniziato bene la stagione. Sarebbe molto positivo riuscire a portare a casa qualcosa per la lotta al secondo posto. Giocare in Europa poi è sempre speciale”

Anche Holzhauser ha voluto dire la sua: “Abbiamo lavorato più di un anno per questa partita. So che sarà molto difficile perché partiamo da sfavoriti, ma il match parte da 0-0 e cercheremo di tenere questo risultato il più a lungo possibile. Noi conosciamo ogni squadra, possiamo sempre costruire qualcosa. Sono orgoglioso di far parte di uno dei migliori club d’Austria. In queste due partite con la Roma dobbiamo cercare di raccogliere il più possibile per poi chiudere in crescendo con Astra Giurgiu e Viktoria Plzen. E’ un girone estremamente difficile per noi“. Su Ruediger, suo compagno di squadra ai tempi dello Stoccarda: “Con lui ho giocato le mie prime partite in Bundesliga, lui ha giocato anche in Champions League. Ora è di nuovo in forma, è rientrato con la squadra. Tornerà in campo nel weekend con la Primavera, magari sarà un problema per la partita di ritorno a Vienna. Sarebbe bello giocare contro di lui“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy