Attenta Roma, lo United su Nainggolan. Pallotta in arrivo per Totti e i rinnovi

Attenta Roma, lo United su Nainggolan. Pallotta in arrivo per Totti e i rinnovi

Mourinho vuole il centrocampista belga, la Juventus invece è tornata su Paredes. Grenier: “Voglio rimanere in giallorosso”, Emerson: “Sei punti per il secondo posto”

Tre centrocampisti, ognuno con una situazione diversa. C’è Nainggolan, richiesto da mezza Europa ma che vorrebbe rimanere a Roma; poi Paredes, che non ha convinto in pieno ma che è seguito dalla Juve, e infine Grenier: il francese vorrebbe rimanere ma il suo riscatto è in dubbio.
Undici reti in stagione, suo record personale, e una stagione da assoluto protagonista: Nainggolan sta vivendo il suo miglior periodo della carriera, di conseguenza sta attirando l’interesse di diverse squadre europee. Il Chelsea di Conte gli fa la corte da un anno, la Juventus – nonostante il rapporto ‘difficile’ tra il belga e i tifosi bianconeri – lo prenderebbe senza pensarci due volte. Alla lista dei pretendenti si aggiunge anche il Manchester United: Mourinho farebbe follie per il belga, la Roma in quel caso sarebbe disposta ad ascoltarlo, ma per ora pensa al rinnovo contratto. Il centrocampista giallorosso, che ora guadagna 3,2 milioni di euro a stagione fino al 2020, chiederà alla società una cifra tra i 4 e i 4,5 milioni all’anno.

PAREDES & GRENIER – Per Paredes il discorso è diverso. L’argentino non ha convinto del tutto e già a gennaio scorso era vicino al trasferimento alla Juventus, salvo poi rimanere a Roma e alternarsi con i titolari. A giugno però i bianconeri potrebbero tornare all’assalto, l’ex Boca avrebbe anche scavalcato Tolisso nella lista dei preferiti di Paratici e davanti a un’offerta importante sia il giocatore, sia la Roma difficilmente rifiuterebbero di nuovo l’affare. In caso di addio di Paredes, aumenterebbero le possibilità di vedere Clement Grenier in giallorosso anche la prossima stagione. Il francese è arrivato a gennaio in prestito dal Lione con diritto di riscatto fissato a 3,5 milioni: “La mia speranza è di restare qui a lungo perché la Roma è una grande squadra”, ha dichiarato il centrocampista al Match Program. Sul campionato: “Dobbiamo fare bene per tutti, il club e i tifosi e in primo luogo per noi stessi che vogliamo raggiungere il secondo posto. Non sarà facile, dovremmo giocare al nostro meglio ma abbiamo buone possibilità di riuscire a finire il campionato secondi”.

PALLOTTA – Chievo e poi Genoa, l’ultima partita della stagione e, probabilmente, anche l’ultima di Francesco Totti. Il capitano giallorosso ha ricevuto offerte da tutto il mondo, quella più convincente da Miami, ma alla fine dovrebbe rimanere a Trigoria con un ruolo da dirigente. James Pallotta, come riporta gazzetta.it, arriverà a Roma sabato 27 giugno, il giorno prima della gara contro i liguri: sarà all’Olimpico per celebrare il numero 10 giallorosso, poi penserà alla questione Spalletti e ai rinnovi. Il presidente proverà nuovamente a convincere il tecnico a rimanere, poi si occuperà di dare l’ok per i contratti di De Rossi e Strootman. Intanto l’olandese ha scontato le due giornate di squalifica e contro il Chievo tonerà titolare. Recuperato anche Dzeko che guiderà l’attacco contro i clivensi.

EMERSON – Vicino all’adeguamento del contratto anche Emerson Palmieri, una delle rivelazioni della stagione. “Difficile riuscire a strappare alla Juve lo scudetto. Abbiamo altre due partite e dobbiamo fare di tutto per portare a casa altri 6 punti”, ha dichiarato a Sky il terzino giallorosso, che torna anche sull’eliminazione in semifinale di Coppa Italia: “Avremmo potuto giocarla.Contro la Lazio siamo andati in difficoltà, non abbiamo fatto il nostro dovere per vincere. Ora guardiamo avanti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy