Alisson, il Real e le telefonate di Klopp

Alisson, il Real e le telefonate di Klopp

Il portiere è al Liverpool, dietro la sua decisione ci sono settimane di intrecci telefonici e la delusione dei blancos

di Mirko Porcari, @MirkoPorcari

“Vieni al Liverpool, sarai una stella”. Un tedesco che chiama un brasiliano, la storia d’amore tra Klopp e Alisson è cominciata al telefono prima dell’abbraccio ad Anfield. Come riporta «Globoesporte», dietro all’affare tra i reds e i giallorossi, c’è stato un lavoro certosino dell’allenatore del club inglese, con lunghe chiacchierate con il portiere per fargli capire quanto fosse importante nel progetto di un Liverpool vincente.

Sullo sfondo il Real Madrid, forte di un blasone e di un fascino capaci di stimolare l’ambizione di qualsiasi giocatore: nonostante gli ottimi rapporti con la Roma, gli spagnoli non sono andati oltre l’offerta di 40 milioni di euro (rifiutata da Trigoria), evitando anche una possibile asta dopo il tentativo in extremis del Chelsea (arrivato a offrire 60 milioni, contro i 62,5 più 10 del Liverpool).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy